Vai alla pagina del progetto diventa morandi

Balla / Ambron – Gli anni Venti tra Roma e Cotorniano

La mostra curata da Andrea Dall’Asta S.I., Filippo Bacci di Capaci e Elena Gigli, racconta la storia di un’amicizia tra la famiglia di Giacomo Balla e quella di Emilio Ambron. Il ritratto di Balla, opera di Emilio Ambron, apre l’esposizione, a testimonianza del profondo rapporto intercorso con il grande artista di origine torinese, di cui Emilio sarà allievo dal 1926 al 1929. Sono presenti in mostra numerose cartoline e lettere illustrate di Giacomo Balla, che documentano l’amicizia dell’artista con Amelia Almagià, madre di Emilio, accanto a questi materiali sono presenti anche un ritratto a tecnica mista, due oli raffiguranti il paesaggio toscano ed altre opere.

Per tutte le informazioni:
http://bit.ly/uN2WZ7

 

‹ indietro